KnI reading & talks

IVAN

…la poesia di strada nasce gettando parole tra le vie, pugni di semi nel vento, è sensazione precipitata in sassi d’assalto tra lo snocciolarsi scomposto di questa città. Versi come pioggia tra le genti, inzuppate fin’oltre l’orlo dell’attenzione, senza corte di dotti ne corona, perché d’ovunque e da sempre, una pagina bianca è una poesia nascosta…

 

 

 

Biografia poeta e artista. ivan nasce il 12 maggio 1981 tra le braccia del quartiere della Barona, alla periferia sud di Milano. Studente della facoltà di Sociologia, attento all’arte e alla società, fonda nel 2002 un laboratorio studentesco finalizzato ad una ricerca didattica sperimentale, promuove una rete di collettivi universitari, lavora, tra i molti impieghi, come redattore per il quotidiano on line PeaceReporter, come rilevatore sociale, come dj per la Postumia Vibes e Spazio Petardo. Dall’estate 2003 assalta la strada a colpi di poesia, dipingendo e affiggendo per le vie di Milano alcune tra le sue poesie. Presto raccoglie l’attenzione di cittadinanza, quotidiani e addetti ai lavori; ad oggi è considerato il riferimento principale per il movimento della Poesia di Strada, agire poesia che propone e promuove nuove tecniche e contenuti d’una poetica che spezza il confino elitario della poesia e che si diffonde liberamente in piazza, nelle strade, tra la gente. Dal suo soggiorno, nel dicembre 2003, in diverse comunità ribelli e zapatiste del Chiapas, nasce “Immensa Mexico”, reading poetico visuale alla sua sesta replica, nel quale poesia, racconto e immagini si intrecciano e s’accompagnano. Nell’ottobre del 2006 è invitato da alcuni dei maggiori poeti italiani contemporanei a presentare il proprio Assalto Poetico alla Casa della Poesia di Milano. Nel Marzo 2007 è tra i protagonisti ed organizzatori di “Street Art Sweet Art”, collettiva di street art e graffitismo nostrano che raccoglie oltre 60.000 presenze in poco più di un mese di programmazione; nel giugno dello stesso anno è invitato, come unica rappresentanza per l’Italia, al XII Festival Internazionale della Poesia dell’Avana, Cuba. Nel febbraio 2009 la sua prima personale presso il prestigioso Spazio Oberdan di Milano (catalogo Skira) conta 5.500 visitatori in 28 giorni, nonché un’attenzione di pubblico mai registrata prima per la poesia e l’arte di strada in generale. Ha viaggiato portando con sè la sua Poesia di Strada per tutta l’Europa, passando per Haiti, Chiapas, Cuba, Mali, Sud Africa, Santo Domingo, Libano, Palestina e New York. Tra i molti eventi e collettive a cui ha partecipato (147 tra il 2003 e il 2010), negli ultimi anni è stato invitato ad esporre al Mart di Rovereto, al Padiglione di Arte Contemporanea di Milano, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, al Tina.B Festival di Praga, alla Fama Gallery a Verona, a Palazzo Sassi a Sondrio, alla Fabbrica Borroni a Milano, a Cité du Soleil a Port au Prince Haiti, a Faqra in Libano, a Bologna per la Galleria Testoni, a Fabriano per il Poiesis Festival, a Firenze per l’edizione 2009 del Festival della Creatività. Tra il 2010 ed il 2011 è invitato ad aprire le giornate del Festival Internazionale di Poesia di Genova, mentre espone e assalta le strade di Firenze, Ferrara, Verona, Napoli, Parigi, Berlino, Bucarest, Bruxelles, Pristina, Angers. Nello stesso anno propone, in 19 repliche e oltre 1.500 spettatori, “Palestina Viva”, spettacolo poetico visuale a sostegno dei progetti cooperativi della Onlus Vento di Terra. Scrive, tra gli altri, per Linus, Smemoranda, Emergency e Radio Popolare. Tra il 2011 e il 2012 partecipa alla Biennale di Architettura di Venezia, assalto nuovamente la Palestina, partecipa come Testimonial al Premio Campiello, dipinge a Palazzo Marino di Milano nella prestigiosa sala Alessi, espone, oltre che in buona parte d’Italia, a Berlino, Monaco, Parigi. Co-fondatore di Art Kitchen, oggi promuove in Italia ed all’estero eventi d’arte e cultura dedicati a realtà creative alternative e solidali.  Biography Born in 1981, from 2003 he decides to soon assault the road to poetry blows, painting and posting up for the various ways of Milan between its compositions, collecting the interest and the attention of many. In the October of the same year it exposes for the first time its poetries and, thanks to a distance of contamination with various from Milan emergent artists, it decides to converge its poetica towards the visual limbs and the modern digital technologies them. From its stay, in December 2003, between rebellious and zapatist communities of the Chiapas, born “Immensa Mexico”, a poetic and visuals reading. In these last times, thanks to the collaboration with many artistic underground centers and some notice road artists, it proposes events and encounter in which the various shapes of the art converge in common contents, contaminated and experimental. Today’s considered the “father” of the new Street Poetry’s movement in Europe. In 2006 he found the Art Kitchen, a creative art studio, one of the most important agency on indipendent culture and art of Italy. In march 2009 “Poesia Viva”, his first solo show in Spazio Oberdan Milano (catalogue Skira), is an incredible successful of audience and critic. He travelled all across Europe, passing to Cuba, Haiti, Palestine, New York, Miami, South Africa, Mali, Lebanon. In 2009 he proposed for the first time in Florence “La Grande Pagina Bianca – The Big White Page”, a huge free expression space where everyone can paint and write. He hits Italy and Europe, won in 2010 the prestigious Artaq Award for the best public art performance, and gathered an audience never saw for the poetry and street art movement. His last exhibitions are “Street Art Sweet Art” at PAC (Milan, IT), “A storm of street poetry” at Tina.B Contemporany Art Festival (Praga, CH), “Poesia Callejera” at Festival Internacional de Poesia at Basilica S.Francisco (Habana, CU), “Unreal Flowers” at My own Gallery (Milan, IT), “Melting Box” at Palazzo Sassi (Sondrio, IT), “Street Up” at Byblos Art Gallery and biennal of Venice (Verona/Venezia, IT), “Nel Segno degli Altri” at Mart (Rovereto, IT), “Scrivere sui Muri” at Casa della Poesia (Milan, IT), “Scala Mercalli” at Auditorium Parco della Musica (Roma, IT), “La nuova Figurazione Italiana” at Fabbrica Borroni (Milano, IT), “Street Art for Haiti” at Cité du Soleil (Port au Prince, Haiti), “Faqra Art Festival” at Faqra Village (Faqra, Lebanon), “ Let me Write” at Galleria Testoni (Bologna, IT), “Festival della Creatività” at Fortezza da Basso (Firenze, IT), “Festival Internazionale di Poesia” at Palazzo Ducale (Genova, IT), “Contemporary Art” at Superstudio+ (Milano, IT), “ArtaQ Show” at Espace Beaurepaire (Paris, FR), “Poesia Viva” at Galleria Isiarti (Napoli, IT), “ArtaQ Awards” at Stattbad (Berlin, D), “Scambi d’Autore” at Palazzo Marino (Milano, IT), “Street Poetry” at Salle Chemelliere (Parigi, FR), “ArtaQ Best Artist” at Espace Art 22 (Bruxelles, B), “Ognuno Merita Ogni Regime” at Triennale (Milano, IT).

 

Condividi
Restiamo in contatto: get in touch
  • the corazon dettaglio 1
  • ART COLLECTION
  • L'ordine è disordine con scarsa fantasia
  • Stefano PIlato
  • Decore your food … and turn to gold your table at christmas